Liceo Statale Scientifico e Classico

«Ettore Majorana»

Desio

Biblioteca

Libro che abbraccia una ragazza

LIBRI
Una libreria dentro una stanza vuota, nel silenzio. Costola dopo costola file di libri allineati, metri quadrati di forza trattenuta. Dentro la stanza, piegato sulle pagine, un uomo immobile. Il silenzio come luogo dove tutte le parole sono possibili. L’immobilità come regione dove ogni gesto è concepibile.
Ogni libro è una voce in attesa di un corpo.

Pierluigi Cappello (1967/2017)

 

La Biblioteca scolastica offre diversi servizi:

  • consultazione e prestito di libri e di riviste;
  • guida alla scelta dei testi e pubblicazione di recensioni relative ai libri di recente acquisizione;
  • acquisto a scadenza mensile di novità editoriali anche su proposta di docenti e studenti.

Tutti i docenti e gli studenti possono far pervenire proposte di acquisto e proprie recensioni di libri letti scrivendo alla prof.ssa Zerbinati (visualizza e-mail).

L’Angolo della Lettura (a cura della prof.ssa Perego)

Libriamoci 2017

giovedì 26 ottobre:

L’abbraccio silenzioso. Letteratura e mistero della vita

Un racconto, due poesie e la musica sono il cuore della serata di Libriamoci, il progetto del Miur che da tre anni sogna di far amare di più la lettura a tutti. Il  racconto dell’ israeliano Eshkol Nevo, partendo da un incontro pubblico organizzato tra lo scrittore e i suoi lettori, ci parla del rapporto assolutamente gratuito che nasce con una  famiglia spezzata dalla guerra arabo-israeliana, nel tentativo di andare oltre i pregiudizi e di aprirsi a relazioni che prevalgono su qualunque forza le intralci, ideologia compresa, perché, come dice Nevo, “tra aperto e chiuso io preferisco aperto”. La storia narra come si passi dal sospetto allo stupore, al legame, dando spazio a una apertura e ad una affezione inattese, sorprendenti  e commoventi. E’ la stessa capacità di incontro di cui parla Pierluigi Cappello, morto a 50 anni il 1° ottobre di quest’anno, nelle sue due poesie lette all’inizio e alla fine della serata: una capacità che “è la parte soleggiata di noi stessi”, qualcosa che riposa dentro di noi, una specie di anima comune, profonda, gentile, delicata, eppure ferma, sicura, inalienabile, desiderosa di felicità e di giustizia. Il suo è un inno alla vita e alla profondità dell’umano che, come per Eshkol Nevo, sa superare ed eccedere ogni diversità e ogni limite.

Il progetto Libriamoci è legato all’iniziativa Ioleggoperché: libri da acquistare e donare alle biblioteche scolastiche. Marguerite Yourcenar ha scritto che “fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito”. Un grande grazie a chi ha reso più ricca la nostra biblioteca nel tentativo di far tornare la primavera dello spirito! Un grande grazie ai lettori, ai musicisti, a chi ha preparato la presentazione  e ai docenti che hanno coordinato.

Flavia Schiatti

#imiei10libri

Indagine promossa dal MIUR per l’anno 2016/2017

Classifica nazionale Classifica Majorana
  1. Bianca come il latte, rossa come il sangue
  2. Io non ho paura
  3. Gomorra
  4. La solitudine dei numeri primi
  5. Per questo mi chiamo Giovanni
  6. Nel mare ci sono i coccodrilli
  7. Ciò che inferno non è
  8. Cose che nessuno sa
  9. Fai bei sogni
  10. Io e te
  1. Io non ho paura
  2. Bianca come il latte, rossa come il sangue
  3. Ciò che inferno non è
  4. La solitudine dei numeri primi
  5. Gomorra
  6. Cose che nessuno sa
  7. Nel mare ci sono i coccodrilli
  8. Per questo mi chiamo Giovanni
  9. Idi di marzo
  10. Io e te

Non c’è dubbio che siamo ben allineati con i risultati nazionali: soltanto due romanzi non compaiono in entrambe le classifiche, Fai bei sogni e Idi di Marzo, ma ancor più significative sono le preferenze mostrate per tutti gli altri. In molti casi le posizioni in classifica variano di una soltanto come per Nel mare ci sono i coccodrilli; in altre sono identiche e i primi due classificati sono invertiti. Conclusione? Ai ragazzi italiani piacciono storie che parlano di loro in modo semplice e diretto, senza nascondere la fatica e la sofferenza che spesso è compagna dell’età “lor” nova.

Silvia Caralli

Orario di apertura della Biblioteca

Il servizio di apertura della Biblioteca della sede 1 per la consultazione e il prestito è attivo dal 16 ottobre 2017 secondo il seguente orario:

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
8.10–9.10 Tagliabue S. Sparacino
2H
Perego
Tagliabue S.
Tagliabue S. Tagliabue S.
9.10–10.10 Alloisio
Tagliabue
Sparacino
3G
Tagliabue S. Schiatti Fl.
Tagliabue S.
10.15–11.10 Tagliabue S. Tagliabue S.
Zerbinati
Tagliabue S. Perego Meardi
Tagliabue S.
Tagliabue S.
4D e 5aa
11.10–12.05 Tagliabue S.
Zerbinati
Buonocore
Tagliabue S.
12.15–13.10 Tagliabue S.
Terruzzi
Signorello
3E e 4E
Tagliabue S. Tagliabue S.
3C
13.10–13.40

13.30-16.00

 

studenti di 3aa-3bb-3cc

 

studenti di 3aa-3bb-3cc

 

studenti di 3aa-3bb-3cc

Zerbinati

studenti di 3aa-3bb-3cc

Zerbinati

studenti di 3aa-3bb-3cc

Modalità di accesso al servizio Biblioteca

Esempio di Carta Regionale dei ServiziTutti gli studenti e il personale del Liceo risultano automaticamente iscritti alla Biblioteca; per il prestito dei libri si invita a presentare al bibliotecario la Carta Regionale dei Servizi.

Durante le lezioni gli studenti possono usufruire del servizio recandosi nel locale ubicato di fronte alla Presidenza nella sede centrale, in fondo al corridoio della segreteria; gli studenti della succursale devono consegnare al bibliotecario un apposito modulo (a disposizione in ciascun’aula) firmato dall’insegnante in orario.

Visualizza e-mail×


Per attivare gli indirizzi e-mail in questa pagina occorre fare clic su Non sono un robot e seguire le eventuali indicazioni.